Gli italiani rinunciano o rimandano le cure mediche 0 Comments

Gli italiani rinunciano o rimandano le cure mediche

Sempre meno risorse e il carico sui cittadini aumenta nel 2013. I ticket sono incrementati del 22% per visite e analisi e del 63% per i farmaci. 

Il Ssn ha 211.000 posti letto (70% ospedali pubblici, 30% ospedali privati accreditati) 1.125 strutture ospedaliere che producono 67,9 milioni di giornate di degenza, 650.000 addetti e da 14 milioni di pazienti che ogni anno entrano in una struttura ospedaliera. La spesa ospedaliera pubblica risulta pari a 61,6 miliardi di euro, in un quadro generale di spesa sanitaria che risulta la più bassa (7% del PIL) rispetto alla media dei paesi Ocse (7.8% del PIL) e dei paesi G7 (8% del PIL)

Secondo Aiop (Associazione italiana ospedalità privata) negli ospedali pubblici si potrebbero eliminare 4 miliardi di inefficienze, si scenderebbe da una spesa di 52,7 miliardi a 48,1 miliardi, mentre se quella per i privati accreditati aumentasse da 8,9 miliardi a 10,6 miliardi, si arriverebbe ad una spesa complessiva di 58,7 miliardi, invece degli attuali 61,6, con un risparmio del 4,6% .

1 Condivisioni

This Post Has 0 Comments

Leave A Reply